loading

Content

Bernadette Baltis, Uerikon/Stäfa

Un panorama mozzafiato

Il gruppo dei Churfirsten è una catena montuosa che si erge maestosa e straordinaria fino a 2306 m s.l.m., specchiandosi sul lago di Walen, situato a 419 m s.l.m. Sul lato Nord, invece, le chine montuose si piegano dolcemente in direzione del Toggenburgo.

Il panorama da Flumserberg è particolarmente suggestivo, ed è proprio questa la prospettiva che Bernadette Baltis ha scelto per illustrare i francobolli speciali.


Sono raffigurate le sette cime più famose, rappresentate come un panorama continuo suddiviso in quattro francobolli. Una particolarità del foglio è costituita dalla vignetta contenente i nomi delle singole vette. Sul margine inferiore del foglio è inoltre indicata l’altezza di ogni cima.


Bernadette Baltis è una bozzettista esperta e già dieci anni fa aveva ritratto un paesaggio composto da Eiger, Mönch e Jungfrau. Nella sua ultima opera non sono solo le imponenti cime a sembrare straordinariamente plastiche: l’intera figura appare tridimensionale, e anche i marcati strati di roccia orizzontale sono nettamente distinguibili. Questo effetto è dovuto alla particolare tecnica di lavoro dell’artista, basata su oltre una dozzina di fotografie, composte a mo’ di collage e poi minuziosamente rielaborate con colori a mano. In questa fase la bozzettista ha tralasciato i particolari meno importanti per esaltare i dettagli decisivi: il risultato finale è dunque un disegno!

Jürg Freudiger

Il panorama si estende su tutto il foglio.

«Kuhfürsten»?


L’insolito nome della catena montuosa è stato oggetto di numerose speculazioni. Si trattava forse di una denominazione di scherno, che definiva i monti «Kuhfürsten», ossia principi delle mucche in tedesco? O identificava un antico confine con il la diocesi di Coira («Chur»)? O forse questo nome è legato ai sette principi elettori («Kurfürsten») del Sacro Romano Impero, un tempo incaricati di eleggere il re? Ci sono argomentazioni a favore e contro ognuna di queste ipotesi...