loading

Content

Pierre-Abraham Rochat, Losanna

50 anni del Ballenberg

Gli edifici storici provenienti da tutta la Svizzera sono i più importanti pezzi da collezione del museo a cielo aperto di Ballenberg, inaugurato nel 1978. I 660’000 metri quadri ospitano piccole costruzioni e imponenti case rurali, ma anche oggetti e utensili dei tempi passati. L’edificio più antico risale al 1336.

Il museo attira annualmente oltre 200’000 visitatori da tutto il mondo. In occasione del cinquantenario della Fondazione che gestisce il museo vengono emessi quattro francobolli speciali che raffigurano edifici provenienti dalle quattro regioni del Paese: i dentelli sono stati selezionati in un concorso cui ha partecipato un progettista per ogni regione. Al Ballenberg si possono visitare sia gli edifici riprodotti sui francobolli speciali sia oltre un centinaio di altre costruzioni, ripercorrendone la storia e scoprendo l’artigianato dell’epoca.

Lavatoio, Rüschlikon (ZH), 1750–1800

L’elegante costruzione a graticcio è stata destinata a vari usi nel corso del tempo. Nel 1900, ad esempio, serviva anche da lavanderia.

 

Fienile, Vals (GR), 1780 circa

La particolarità di questa costruzione proveniente dal nucleo di Camp, in territorio di Vals, sono gli imponenti pilastri d’angolo.

 

Abitazioni, Cugnasco (TI), 1740/1770/1860 circa

Tipico di queste case del Sopraceneri è l’assenza di un locale riscaldato con una stufa. La vita si svolgeva in cucina.

 

Casa rurale con piccionaia, Lancy (GE), 1762/1796/1820

L’edificio, ripetutamente ampliato, fu dotato nel 1796 di una piccionaia per arricchire il menu delle pietanze.

Jürg Freudiger