loading

Content

Marc Weller, Berna

Downtown Switzerland

Con la terza parte della serie dei francobolli ordinari «Stazioni svizzere» entra in scena la stazione centrale di Zurigo. L’enorme edificio con l’impressionante atrio e l’ala longitudinale vanta una storia molto antica.

La stazione centrale di Zurigo è lo snodo ferroviario di gran lunga più grande e complesso della Svizzera. Qui si registra infatti il volume di traffico più elevato del paese. Con circa 3000 partenze al giorno è perfino una delle stazioni più frequentate al mondo.

Con il suo imponente atrio e l’ala longitudinale che si affaccia sulla Bahnhofstrasse, l’edificio è opera dell’architetto Jakob Friedrich Wanner che l’ha realizzato nel 1871 basandosi su un progetto di Gottfried Semper, archistar dell’epoca. Semper visse a Zurigo dal 1855 al 1871 e in questi anni fu responsabile della costruzione del politecnico, l’odierno PF. Era un rappresentante del cosiddetto storicismo e del neorinascimento. L’ingresso principale a forma di arco di trionfo alla fine di Bahnhofstrasse reca le caratteristiche stilistiche tipiche di questa corrente architettonica.

La stazione fu costruita al posto di un edificio preesistente, risalente al 1847, che costituiva il punto di arrivo della Ferrovia svizzera del nord, la prima linea ferroviaria della Svizzera, chiamata nel linguaggio popolare «Spanisch-Brötli-Bahn».

La stazione è stata oggetto di numerosi ampliamenti e ristrutturazioni. Con gli ultimi interventi, alla stazione di testa sono state aggiunte le due stazioni di transito sotterranee Museumsstrasse (1990) e Löwenstrasse (2014).

Jürg Freudiger