loading

Content

Progetto grafico: Tom Künzli, Berna. © Posta Svizzera SA

750 000 svizzeri all’estero – la Svizzera altrove

Un cittadino svizzero su dieci ha la residenza all’estero. Si tratta di 750’000 connazionali che sono parte integrante del popolo svizzero, e hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri di chi vive in patria – ad esempio il diritto di voto ed eleggibilità per corrispondenza a livello federale. Quasi i due terzi degli emigrati vivono in Europa, molti nei cinque stati confinanti. 200’000 vivono in Francia, 85’000 in Germania e 80’000 negli USA. Sono numeri che crescono di anno in anno. In tutto il mondo non c’è un singolo paese senza almeno uno svizzero. La percentuale di svizzeri all’estero sul totale della popolazione è in costante aumento. In un certo senso la «quinta Svizzera» è il terzo cantone dopo Zurigo e Berna. Data la sua forte interconnessione col resto del mondo, la Svizzera deve poter contare su persone di casa in altre culture, ben inserite a livello internazionale, e in grado di fornire un apporto in termini di conoscenze, esperienze, canali e relazioni. La maggior parte degli svizzeri all’estero resta fortemente legata alla patria d’origine, spesso anche per più generazioni. La facilità degli spostamenti e i moderni mezzi di comunicazione hanno avvicinato ulteriormente gli svizzeri in patria e all’estero. In tal senso ha una funzione importante anche l’Organizzazione degli Svizzeri all’estero (OSE), che nel 2016 festeggia il suo centenario.

Rudolf Wyder, Direttore della OSE dal 1987 al 2013