loading

Content

1919–2019 Trasporto aereo svizzero

Il 1919 è l’anno dei primi voli di posta aerea regolari e dei primi voli passeggeri programmati. Pertanto sancisce l’inizio del trasporto aereo svizzero in due ambiti diversi.

L’8 gennaio 1919 un velivolo biplano Häfeli DH-3 inaugurò il servizio di posta aerea in Svizzera, coprendo in 63 minuti la tratta tra Dübendorf a Beundenfeld (BE). A inizio febbraio la linea fu estesa fino a Losanna; a metà aprile fu inserito uno scalo a Oberlindach, dove sorgeva sino al 1922 l’aeroporto di Berna. Sempre lo stesso anno, a settembre, l’aereo arrivò a Ginevra. Il velivolo era di fabbricazione svizzera: il DH-3, biposto, era originariamente un aereo da ricognizione biplano dell’Officina federale di costruzioni (K+W) di Thun. Sul francobollo speciale della Fondazione svizzera Pro Aero spicca la pinna rossa con la croce bianca, simbolo degli aerei passeggeri svizzeri.Il secondo motivo raffigurato ci riporta indietro di 100 anni e mostra il DH-3, già presente nel 1944 su un francobollo in occasione dei 25 anni della posta aerea. Sullo sfondo sono riconoscibili le prime tratte della posta aerea e si scorge un moderno Bombardier CS100 di SWISS.

Jürg Freudiger

Giornate dell’aerofilatelia 2019

Le giornate dell’aerofilatelia hanno luogo il 27 e il 28 aprile 2019 a Dübendorf. L’evento è organizzato dall’Associazione degli aerofilatelici svizzeri in collaborazione con la Fondazione Pro Aero e le Forze aeree svizzere nel quadro dei festeggiamenti per il centenario della posta aerea. In programma un’esposizione di varie collezioni aerofilateliche, un mercatino con in vendita giustificativi degli aerofilatelici, una filiale speciale della Posta, la firma del francobollo speciale da parte del progettista Beat Felber, un volo speciale con un Pilatus-Porter PC-6 delle Forze aeree sulla linea Dübendorf–Berna–Losanna–Ginevra e ritorno, la vendita del nuovo Manuale di posta aerea e un angolo dedicato ai giovani con un concorso.

Maggiori informazioni sono disponibili su postshop.ch/lente, nelle PhilaNews 03/19 e su
sav-aerophilatelie.ch.